Previp, la scelta giusta!
Il punto di incontro tra Azienda e Dipendente
L’Assistenza sanitaria integrativa e la reputazione aziendale

La contribuzione per le Aziende

L’Assistenza sanitaria integrativa e la reputazione aziendale

Il Welfare aziendale è un insieme di prestazioni che le Aziende decidono di mettere a disposizione per tutelare la salute dei propri dipendenti e delle loro famiglie. Indipendentemente dall’ammontare dall’onere sostenuto, l’Azienda ne trae certamente importanti benefici, primo fra tutti, il miglioramento della reputazione aziendale, senza trascurare la fidelizzazione e la motivazione dei Lavoratori che portano a un incremento della produttività aziendale.

Contribuzione a Cassa di Assistenza: un punto di incontro tra azienda e dipendente

La retribuzione del dipendente rappresenta per l’Azienda solo una parte del costo del lavoro poiché ad essa devono essere sommati anche i contributi previdenziali e assistenziali, oltre tutta una serie di oneri accessori e il TFR, incrementando il costo complessivo di circa un 40%. La conversione di una parte di retribuzione in contribuzione a Cassa di Assistenza, invece, è soggetta esclusivamente al versamento di un contributo di solidarietà pari 10%. Questo significa che, conti alla mano, il datore di lavoro con la contribuzione alla cassa di assistenza può risparmiare fino a un 30% circa.

 

Aumento in busta paga
Aumento € 1.000,00
Oneri contributivi e fiscali (35%) € 350,00
TFR (7,41%) € 74,10
Totale Costi € 1.424,10
Contraenza Cassa di Assistenza
Contributo di assistenza sanitaria € 1.000,00
Contributo di solidarietà (10%) € 100,00
Non incide sulla base imponibile € –
Totale costi € 1.100,00
Risparmio totale € 342,10
parli al 32,41%