Previp, la scelta giusta!
Vantaggi economici per tutti gli Iscritti!
Vantaggi fiscali per le adesioni collettive
Vantaggi economici per le adesioni individuali

La contribuzione per gli iscritti

L’attivazione di coperture assistenziali avviene tramite la destinazione di un contributo a Previp Cassa di Assistenza.
Ma quali sono i vantaggi per gli iscritti?

Vantaggi fiscali per le adesioni collettive: i contributi entrano nella Cassa senza essere tassati!

Il contributo individuale che il Socio versa a Previp viene trattenuto dalla busta paga senza concorrere alla formazione del suo reddito (fino al limite di € 3.615,20 annui), per le sole prestazioni di rimborso spese mediche e contro il rischio di non autosufficienza.

Vediamo un esempio numerico.

 Ipotizziamo che il contributo a carico iscritto sia pari a € 1.000 e che la propria retribuzione sia di € 30.000 lordi: se si è un Socio di Previp, versando alla Cassa € 1.000 annui, saranno tassati € 29.000, mentre se non si è iscritti quegli stessi € 1.000 annui in busta paga entreranno a far parte del proprio reddito imponibile (nel primo caso pagherai € 7.340 di imposte, mentre nel secondo € 7.720, ovvero € 380 in meno rispetto a chi non è associato alla Cassa!).

In aggiunta, le prestazioni sono sempre esenti da tassazione!

E se il contributo viene sostenuto parzialmente o totalmente dal datore di lavoro? In questo caso, la parte a carico Azienda, entro il limite complessivo di € 3.615,20, non concorrerà direttamente a formare il proprio reddito imponibile (questo significa che non entrerà in busta paga e risparmierà l’aliquota marginale IRPEF).

Vantaggi economici per le adesioni individuali: prestazioni a costi competitivi!

Attivare prestazioni assistenziali a livello individuale, tramite la Cassa, consente di accedere a strumenti che altrimenti sul mercato sarebbero molto più costosi; Previp infatti contratta con le Compagnie con le quali collabora, condizioni economiche a livello collettivo e le propone al medesimo costo anche individualmente ai propri associati. Inoltre, attivare coperture all’interno di una macro-convenzione tutela dal rischio di ricevere una disdetta del contratto assicurativo da parte della Compagnia in caso di elevata sinistrosità.

Nota bene: fermo restando il vantaggio economico, ricordiamo che attivare individualmente una garanzia assistenziale ha come unico beneficio fiscale l’esenzione da tassazione delle prestazioni (il contributo pertanto non gode di alcun beneficio fiscale).